Notizie

Cesare Galloni, Emozioni ad Infrarosso

Emozioni dall'alta Valle del Tevere, alla Dogana Vecchia il fotografo Cesare Galloni. In mostra le sue foto Astronomiche e ad Infrarosso.

Emozioni dall’alta Valle del Tevere, alla Dogana Vecchia il fotografo Cesare Galloni. In mostra le sue foto Astronomiche e ad Infrarosso.

Ben l racconta, Cesare Galloni, nell’intervista con Sheyla Bobba per Disputandum a WebRadio SenzaBarcode, “mettere sulla pellicola quel che non vede il nostro occhio”.

Possiamo godere delle Opere di Galloni, insieme a quelle del Maestro Gilberto Bucci, dal 15 agosto e sino al 30 settembre.

Durante la festa del 28 agosto #LibrinDogana, potremo conoscere Cesare Galloni che è comunque raggiungibile al suo sito ufficiale.

La fotografia di Cesare Galloni

Come molti sapranno il nostro occhio percepisce solo una parte della luce che va da i 400 nanometri a i 700 nm “Luce Visibile”. Dai 700 nm a 1 mm siamo nello spettro dell’infrarosso. Ora lascio a voi se approfondire o no la questione. Sul Web ci sono tantissime informazioni.

Premetto che tutte le macchine fotografiche sono modificate per far passare solo la luce visibile che appunto è il nostro spettro visivo 400 nm 700 nm.

Per fotografare ad Infrarossi necessita una macchina fotografica modificata in modo che vada oltre la luce visibile. Poi si può scegliere: nessun filtro “Full Spectrum” che fa passare tutto o altri filtri secondo la necessità del momento. Io ho scelto un filtro a 590 nm in modo che una parte della luce visibile entri nell’obbiettivo creando colori più morbidi e vivaci.

Queste fotografie sono una piccola rappresentazione di cosa il nostro occhio non vede

La clorofilla delle piante riflette la luce e di solito di un colore violetto con possibilità di viraggi al giallo e bianco a seconda della zona che si fotografa, poi logicamente ci sono tecniche di post produzione per far tornare il cielo di un colore naturale.

Queste fotografie sono state stampate su pellicola. APA AP/909FC poi protette con Lamina protettiva APA L/91-k per evitare graffi ecc. Si possono esporre anche all’aperto a pieno sole e non subiscono danni dalla pioggia. Il supporto è di Alluminio 2 strati Dibond 3mm.

Dogana Vecchia

Sulla collina che domina il corso di un giovane Tevere, il ristorante, gli appartamenti, il parco, la torre del XIV secolo.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: